Intertestualità 'diffusa' in due carmi di Vennazio Fortunato