Can a postmonetary economy – i.e. an economy which lacks money – offer preferable results to those achieved by a system relying on money? This contribution presents a critical view of the current monetary system by shedding light on its costs, discussed in terms of “apparent employment”, “apparent unemployment”, and “diverted motivations”. To this end, a cost-benefit analysis of non-monetary economy, within the theoretical framework of marginalism, is carried out. The conclusion is that a post (non) monetary economy is able to lead to a higher production level and a more fair distribution of wealth, albeit at the expense of a lower efficiency.

Può un'economia post-monetaria - vale a dire un'economia che funziona in assenza di moneta - offrire risultati preferibili a quelli forniti da un'economia monetaria? Questo saggio presenta una visione critica del funzionamento dell'attuale sistema economico monetario evidenziando i suoi costi in termini di "occupazione apparente", "disoccupazione apparente", e "motivazioni deviate". A questo scopo, di un'economia post-monetaria, si produce un'analisi costi-benefici basata sul modello teorico del marginalismo. La conclusione è che un'economia senza moneta è in grado di offrire una maggiore produzione e una più equa distribuzione della ricchezza a scapito di un minore livello d'efficienza

I vantaggi di un'economia postmonetaria

Pierangelo Dacrema
2016

Abstract

Può un'economia post-monetaria - vale a dire un'economia che funziona in assenza di moneta - offrire risultati preferibili a quelli forniti da un'economia monetaria? Questo saggio presenta una visione critica del funzionamento dell'attuale sistema economico monetario evidenziando i suoi costi in termini di "occupazione apparente", "disoccupazione apparente", e "motivazioni deviate". A questo scopo, di un'economia post-monetaria, si produce un'analisi costi-benefici basata sul modello teorico del marginalismo. La conclusione è che un'economia senza moneta è in grado di offrire una maggiore produzione e una più equa distribuzione della ricchezza a scapito di un minore livello d'efficienza
Can a postmonetary economy – i.e. an economy which lacks money – offer preferable results to those achieved by a system relying on money? This contribution presents a critical view of the current monetary system by shedding light on its costs, discussed in terms of “apparent employment”, “apparent unemployment”, and “diverted motivations”. To this end, a cost-benefit analysis of non-monetary economy, within the theoretical framework of marginalism, is carried out. The conclusion is that a post (non) monetary economy is able to lead to a higher production level and a more fair distribution of wealth, albeit at the expense of a lower efficiency.
money, economy, marginalism, efficiency
moneta, economia, marginalismo, efficienza
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/20.500.11770/300346
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact