A partire dal problema, già segnalato da Coseriu, García Yebra e Berman, della traduzione degli enunciati fraseologici, il testo esplicita il retroterra fenomenologico dell’alternativa tra equivalenza dinamica e traduzione della lettera. Viene altresì considerata la proposta di analisi stratificata del testo fonte da cui emerge la possibilità di ribaltamento del sistema e, con essa, la possibilità di “potenziamento” in contrasto con quella di “negoziazione”. Si conclude infine con un’analisi contrastiva di alcuni passaggi del romanzo di Arlt Los sietes locos nella traduzione di Berman.

Esperire, parlare, tradurre

Maria Lida Mollo
2019

Abstract

A partire dal problema, già segnalato da Coseriu, García Yebra e Berman, della traduzione degli enunciati fraseologici, il testo esplicita il retroterra fenomenologico dell’alternativa tra equivalenza dinamica e traduzione della lettera. Viene altresì considerata la proposta di analisi stratificata del testo fonte da cui emerge la possibilità di ribaltamento del sistema e, con essa, la possibilità di “potenziamento” in contrasto con quella di “negoziazione”. Si conclude infine con un’analisi contrastiva di alcuni passaggi del romanzo di Arlt Los sietes locos nella traduzione di Berman.
Traduzione, fenomenologia, senso, lettera, potenziamento.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
SEGNI E COMPRENSIONE 97 (1).pdf

accesso aperto

Tipologia: Versione Editoriale (PDF)
Licenza: Creative commons
Dimensione 5.55 MB
Formato Adobe PDF
5.55 MB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/20.500.11770/303372
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact