Spot di un mondo perduto. Pubblicità e nostalgia nei giorni del lockdown