In questo saggio l'autore inquadra l'opera letteraria giovanile di Domenico Mauro raccordandola al ruolo di avanguardia svolto in ambito educativo, politico e letterario dal Collegio Italo-Albanese "S.Adriano", di San Demetrio Corone, dove lui si è formato negli anni '20-'30 dell'Ottocento. Troviamo accanto a lui altre figure centrali della letteratura romantica, calabrese e arbereshe, primo fra tutti Girolamo De Rada, suo compagno di studi e, nella fase iniziale, a lui accomunato per i comuni sentimenti politici liberali nella lotta anti-borbonica. Oltre a soffermarsi sul clima politico e culturale sotteso al periodo della sua formazione ricevuta nel Collegio italo-albanese, l'autore individua nel byronismo, di cui la Scuola sandemetrese rappresentava il maggiore centro di irradiazione nel Mezzogiorno d'Italia, una delle caratteristiche più originali del romanticismo calabrese che aveva in Domenico Mauro un delle figure più rappresentative, ma nello stesso tempo anche della nascente letteratura moderna albanese, che nasce non casualmente nello stesso Istituto di S.Adriano e che ebbe proprio in Girolamo De Rada, conterraneo, coetaneo ed amico di Mauro, il suo iniziatore. Altro passaggio affrontato nel saggio dall'autore è la questione piuttosto complessa della polidentità letteraria italo-albanese, che non può essere riduttivamente espressa dalla sola lingua adoperata in letteratura da questi scrittori, che partecipano naturalmente a più identità letterature. Così, a parere, dell'autore, Domenico Mauro è parte integrante della letteratura italiana, ma anche di quella arbereshe, e così Girolamo De Rada rientra non solo nella letteratura arbereshe e albanese, ma anche in quella italiana.

"Alle radici del pensiero romantico nella Scuola calabro-albanese di S.Adriano"

FRANCESCO ALTIMARI
2020

Abstract

In questo saggio l'autore inquadra l'opera letteraria giovanile di Domenico Mauro raccordandola al ruolo di avanguardia svolto in ambito educativo, politico e letterario dal Collegio Italo-Albanese "S.Adriano", di San Demetrio Corone, dove lui si è formato negli anni '20-'30 dell'Ottocento. Troviamo accanto a lui altre figure centrali della letteratura romantica, calabrese e arbereshe, primo fra tutti Girolamo De Rada, suo compagno di studi e, nella fase iniziale, a lui accomunato per i comuni sentimenti politici liberali nella lotta anti-borbonica. Oltre a soffermarsi sul clima politico e culturale sotteso al periodo della sua formazione ricevuta nel Collegio italo-albanese, l'autore individua nel byronismo, di cui la Scuola sandemetrese rappresentava il maggiore centro di irradiazione nel Mezzogiorno d'Italia, una delle caratteristiche più originali del romanticismo calabrese che aveva in Domenico Mauro un delle figure più rappresentative, ma nello stesso tempo anche della nascente letteratura moderna albanese, che nasce non casualmente nello stesso Istituto di S.Adriano e che ebbe proprio in Girolamo De Rada, conterraneo, coetaneo ed amico di Mauro, il suo iniziatore. Altro passaggio affrontato nel saggio dall'autore è la questione piuttosto complessa della polidentità letteraria italo-albanese, che non può essere riduttivamente espressa dalla sola lingua adoperata in letteratura da questi scrittori, che partecipano naturalmente a più identità letterature. Così, a parere, dell'autore, Domenico Mauro è parte integrante della letteratura italiana, ma anche di quella arbereshe, e così Girolamo De Rada rientra non solo nella letteratura arbereshe e albanese, ma anche in quella italiana.
978-88-96528-01-3
Letteratura romantica calabrese, Lettertura arbereshe, Byronismo, Domenico Mauro, Girolamo De Rada
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/20.500.11770/308704
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact