Burn-out can be recognized by the symptoms it produces: insecurity, doubt, worry, irritability, lack of concentration and attention, distrust, anxiety. It is work-related stress that increasingly affects teachers, principals and, more generally, school staff, from the DSGA (Director of General and Administrative Services, an important managerial figure in the school sector. He carries out work of considerable complexity and having external relevance) to ATA staff (administrative, technical and auxiliary staff: non-teaching staff who work in the Italian school) also in other administrations. Organizational symptoms represent the manifestations of malaise and discomfort (due to work stress) that workers can experience at work, expressed in different forms of company “malfunction”. The scientific literature, which contains lists containing the stress risk factors considered most objective, has also highlighted the organizational symptoms of Burnout. However, detecting the presence of these symptoms of work-related stress does not mean identifying any sources or stressors, but rather identifying behaviors that denote the presence of strong work stress among workers. In other words, we become aware that stress is present among workers and leads to a condition that is very similar to a burn of one's daily life and existence. In other words, it happens to these people that they can no longer work in the same place because they feel a gross discomfort in continuing to do so. The symptoms of stress can be grouped into several categories: organizational, behavioral, psychological and physical / psychosomatic.

Il burn-out si riconosce dai sintomi che produce: l'insicurezza, il dubbio, la preoccupazione, l'irritabilità, la scarsa concentrazione e attenzione, la sfiducia, l'ansia. E' lo stress da lavoro che sempre più spesso colpisce insegnanti, presidi e, più in generale, il personale scolastico, dai DSGA (Direttore dei Servizi Generali e Amministrativi, importante figura direttiva nell'ambito scolastico. Egli svolge attività lavorativa di notevole complessità ed avente rilevanza esterna) al personale ATA (personale amministrativo, tecnico e ausiliario: è il personale non docente che lavora nella scuola italiana) anche in altre amministrazioni. I sintomi organizzativi rappresentano le manifestazioni di malessere e disagio (dovuto allo stress lavorativo) che i lavoratori possono sperimentare sul lavoro, espresse in diverse forme di “malfunzionamento” aziendale. La letteratura scientifica, nella quale si ritrovano elenchi contenenti i fattori di rischio stress ritenuti maggiormente oggettivi, ha evidenziato anche i sintomi organizzativi del burnout. Rilevare la presenza di tali sintomi di stress da lavoro correlato non significa, comunque, individuare eventuali fonti o fattori di stress, bensì individuare dei comportamenti che denotano la presenza di forte stress lavorativo tra i lavoratori. In altre parole prendiamo coscienza che lo stress è presente tra i lavoratori e conduce ad una condizione che è molto simile ad una bruciatura della propria vita quotidiana e della propria esistenza. In altri termini, a queste persone succede di non poter più lavorare nello stesso posto perché sentono un malessere grossolano nel continuare a farlo. I sintomi dello stress possono essere raggruppati in diverse categorie: organizzativi, comportamentali, psicologici e fisici/psicosomatici.

Burn-out, lavoro e scuola

Costanzo Simonetta
2019

Abstract

Il burn-out si riconosce dai sintomi che produce: l'insicurezza, il dubbio, la preoccupazione, l'irritabilità, la scarsa concentrazione e attenzione, la sfiducia, l'ansia. E' lo stress da lavoro che sempre più spesso colpisce insegnanti, presidi e, più in generale, il personale scolastico, dai DSGA (Direttore dei Servizi Generali e Amministrativi, importante figura direttiva nell'ambito scolastico. Egli svolge attività lavorativa di notevole complessità ed avente rilevanza esterna) al personale ATA (personale amministrativo, tecnico e ausiliario: è il personale non docente che lavora nella scuola italiana) anche in altre amministrazioni. I sintomi organizzativi rappresentano le manifestazioni di malessere e disagio (dovuto allo stress lavorativo) che i lavoratori possono sperimentare sul lavoro, espresse in diverse forme di “malfunzionamento” aziendale. La letteratura scientifica, nella quale si ritrovano elenchi contenenti i fattori di rischio stress ritenuti maggiormente oggettivi, ha evidenziato anche i sintomi organizzativi del burnout. Rilevare la presenza di tali sintomi di stress da lavoro correlato non significa, comunque, individuare eventuali fonti o fattori di stress, bensì individuare dei comportamenti che denotano la presenza di forte stress lavorativo tra i lavoratori. In altre parole prendiamo coscienza che lo stress è presente tra i lavoratori e conduce ad una condizione che è molto simile ad una bruciatura della propria vita quotidiana e della propria esistenza. In altri termini, a queste persone succede di non poter più lavorare nello stesso posto perché sentono un malessere grossolano nel continuare a farlo. I sintomi dello stress possono essere raggruppati in diverse categorie: organizzativi, comportamentali, psicologici e fisici/psicosomatici.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/20.500.11770/309735
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact