Studi sulla comunicazione prelinguistica hanno dimostrato che il la diade madre-bambino è un sistema organizzato, in cui vengono implementate strutture di precomunicazione essenziali per lo sviluppo del linguaggio. I bambini nel primo anno di vita sviluppano la capacità di percepire ed elaborare i suoni linguistici. Il progressivo sviluppo delle capacità comunicative ha le sue origini sia nell'innata capacità di discriminare i suoni, sia nel prestare attenzione agli stimoli che provengono dall'ambiente nei reciproci scambi pre-linguistici. Le prime vocalizzazioni compaiono tra i 2 ei 6 mesi di età, durante questo periodo si possono osservare “proto-conversazioni”. A 6 mesi il bambino produce solo i suoni contenuti nella lingua che ascolta, intorno ai 9-12 mesi la balbuzie non viene più utilizzata esclusivamente per produrre suoni casuali ma per comunicare. L'acquisizione del linguaggio avviene all'interno di un sistema altamente organizzato ed è governato da una forma di pre-adattamento sociale.

30 anni di Laboratorio di Fonetica. Quaderni del Dipartimento di Linguistica Università della Calabria

Tenuta F.
;
Bartolo M. G.
Membro del Collaboration Group
;
Palermiti A. L.
Membro del Collaboration Group
;
Costabile A.
Supervision
2019

Abstract

Studi sulla comunicazione prelinguistica hanno dimostrato che il la diade madre-bambino è un sistema organizzato, in cui vengono implementate strutture di precomunicazione essenziali per lo sviluppo del linguaggio. I bambini nel primo anno di vita sviluppano la capacità di percepire ed elaborare i suoni linguistici. Il progressivo sviluppo delle capacità comunicative ha le sue origini sia nell'innata capacità di discriminare i suoni, sia nel prestare attenzione agli stimoli che provengono dall'ambiente nei reciproci scambi pre-linguistici. Le prime vocalizzazioni compaiono tra i 2 ei 6 mesi di età, durante questo periodo si possono osservare “proto-conversazioni”. A 6 mesi il bambino produce solo i suoni contenuti nella lingua che ascolta, intorno ai 9-12 mesi la balbuzie non viene più utilizzata esclusivamente per produrre suoni casuali ma per comunicare. L'acquisizione del linguaggio avviene all'interno di un sistema altamente organizzato ed è governato da una forma di pre-adattamento sociale.
978-88-255-3806-9
Intersoggettività primaria, intersoggettività secondaria, comunicazione non verbale, babytalk, attenzione condivisa
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/20.500.11770/316584
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact