The essay studies the interference between two genres, novella and comedy, through an analysis of the comedies of Antonfrancesco Grazzini, known as Lasca. In particular, I have investigated the relationships of Lasca’s comedies with the Decameron, with some coeval texts (a novella from Orlando furioso, a novella from Firenzuola’s Ragionamenti and a facezia by Domenichi) and with the author’s own novellas, Le Cene. The last part of the essay carries out some considerations on the theatrical elements of Lasca’s novellas (in addition to Le Cene, the novella spicciolata of Bartolomeo degli Avveduti). Finally, I focused on the diegetic component of Lasca’s comedies: they feature long narrative inserts and resort to real narrative techniques.

Il saggio studia le interferenze tra due generi, novella e commedia, attraverso l’analisi delle commedie di Antonfrancesco Grazzini, detto il Lasca. In particolare sono stati indagati i rapporti delle commedie laschiane con il Decameron, con alcuni testi coevi (una narrazione di ‘secondo grado’ dell’Orlando furioso, una novella dei Ragionamenti di Firenzuola e una facezia di Domenichi) e con le novelle stesse dell’autore, Le Cene. L’ultima parte del saggio svolge alcune considerazioni sulla teatralità delle novelle del Lasca (oltre alle Cene, la novella spicciolata di Bartolomeo degli Avveduti). Completano il saggio alcune osservazioni sulla forte componente diegetica delle commedie laschiane, in cui sono presenti lunghi inserti narrativi e in cui è possibile rintracciare vere e proprie tecniche narrative.

Novella e commedia: migrazioni di codici nelle opere di Antonfrancesco Grazzini

M. C. Figorilli
2022-01-01

Abstract

Il saggio studia le interferenze tra due generi, novella e commedia, attraverso l’analisi delle commedie di Antonfrancesco Grazzini, detto il Lasca. In particolare sono stati indagati i rapporti delle commedie laschiane con il Decameron, con alcuni testi coevi (una narrazione di ‘secondo grado’ dell’Orlando furioso, una novella dei Ragionamenti di Firenzuola e una facezia di Domenichi) e con le novelle stesse dell’autore, Le Cene. L’ultima parte del saggio svolge alcune considerazioni sulla teatralità delle novelle del Lasca (oltre alle Cene, la novella spicciolata di Bartolomeo degli Avveduti). Completano il saggio alcune osservazioni sulla forte componente diegetica delle commedie laschiane, in cui sono presenti lunghi inserti narrativi e in cui è possibile rintracciare vere e proprie tecniche narrative.
The essay studies the interference between two genres, novella and comedy, through an analysis of the comedies of Antonfrancesco Grazzini, known as Lasca. In particular, I have investigated the relationships of Lasca’s comedies with the Decameron, with some coeval texts (a novella from Orlando furioso, a novella from Firenzuola’s Ragionamenti and a facezia by Domenichi) and with the author’s own novellas, Le Cene. The last part of the essay carries out some considerations on the theatrical elements of Lasca’s novellas (in addition to Le Cene, the novella spicciolata of Bartolomeo degli Avveduti). Finally, I focused on the diegetic component of Lasca’s comedies: they feature long narrative inserts and resort to real narrative techniques.
Antonfrancesco Grazzini, detto il Lasca; Commedie del XVI secolo; Commedia e novella; Novella; Fortuna del Decameron
Antonfrancesco Grazzini, known as Lasca; Sixteenth-century comedies; Comedy and novella; Novella; Reception of the Decameron
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/20.500.11770/340402
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact