Il rifiuto della logica classica permette un massimale di coerenza nel pensiero di Giovanni Duns Scoto?