L’esposizione come ideologia del contemporaneo. Riflessioni a partire da Gramsci